Adasta: integrazione con ID5

La concessionaria italiana di spazi pubblicitari digitali Adasta registra un aumento del 25% della propria bid CPM media nei browser cookieless a seguito dell’integrazione con ID5

Introduzione

L’era dei cookie di terze parti è quasi giunta al capolinea: Safari, Edge e Firefox hanno già smesso di supportarli, mentre Chrome darà loro l’addio a partire dal 2023.

L’utilizzo di un’infrastruttura con cookie di terze parti non è un’opzione sostenibile per i publisher che ambiscono a massimizzare le opportunità di monetizzazione e ad emergere nel panorama cookieless.
Per prepararsi a questo cambiamento di rotta e aumentare l’addressability su Safari e Firefox, la concessionaria italiana di spazi pubblicitari digitali Adasta ha scelto di integrare l’ID di ID5: grazie al Prebid Analytics Module di ID5, sono riusciti a misurare l’incidenza effettiva dell’ID sul loro inventory.

Informazioni su Adasta

Adasta è una consolidata concessionaria di spazi pubblicitari digitali per editori il cui scopo primario è l’efficienza nella monetizzazione dei formati pubblicitari gestiti dall’editore all’interno di una pagina. Con sede in Italia, opera con realtà europee tier-1 nella compravendita di spazi pubblicitari con focus principale sul mercato italiano.

La sfida

Al settore del digital advertising non rimane più molto tempo per adeguarsi a un futuro cookieless: Chrome abbandonerà i cookie di terzi nel 2023 come hanno già fatto Safari, Edge e Firefox. Poiché attualmente una fetta consistente del traffico internet non è identificabile, l’assenza dei cookie ha portato a una riduzione del valore dell’inventory degli editori.

Per rispondere a questa sfida, Adasta ha scelto di integrare la soluzione ID di ID5. L’identificatore privacy-first di ID5 consente ai publisher di riconoscere gli utenti autenticati e non in tutti gli ambienti del digital advertising, ottimizzando addressability e monetizzazione.

Soluzione e test

L’integrazione di ID5 per il team Adasta è stata agevolata dall’impiego del modulo Prebid.js User ID, di cui sono stati particolarmente apprezzati l’esperienza utente e la dashboard.

Per poter analizzare al meglio il valore apportato dall’ID di ID5 al proprio inventory, Adasta ha implementato il Prebid Analytics Module (un prodotto in fase alfa) di ID5 per ricavare i dati evento pre-bid, quali offerte, Bid CPM per browser, SSP e Paese di provenienza su un campione di aste, fornendo così indicatori indiretti utili alla valutazione dell’efficacia dell’ID.

ID5 ha in seguito eseguito un A/B test: al 90% degli utenti autorizzati è stato assegnato un ID ID5 mentre il restante 10% è stato inserito in un gruppo di controllo in modo da consentire il confronto diretto delle aste in cui era presente o assente l’ID di ID5.

Risultati

I risultati emersi hanno dimostrato ad Adasta che la propria Bid CPM era più elevata in presenza dell’ID di ID5 rispetto agli eventi in cui era assente. I dati hanno evidenziato un utilizzo ancora superiore dell’ID ID5 in Safari e Firefox. La presenza dell’ID di ID5 favoriva inoltre l’aumento del bid response rate all’interno della maggior parte dei principali browser.

Aumento complessivo di Bid CPM

Il valore medio dei CPM per le bid request nelle quali era presente un ID di ID5 risultava dell’8% superiore in tutti i browser rispetto a quelle senza ID di ID5.

Aumento di Bid CPM negli ambienti cookieless

Nei browser come Safari e Firefox, la CPM per le bid request in cui era presente un ID di ID5 è risultato più alto del 25% rispetto ai casi in cui l’ID di ID5 era assente.

L’abbandono dei third-party cookie rappresenta per i publisher indipendenti un’occasione imperdibile per migliorare le proprie relazioni con gli utenti. L’adozione dell’ID di ID5 rappresenta una grande opportunità per i publisher indipendenti, i quali potranno accedere a strumenti di monetizzazione destinati normalmente ai grandi editori istituzionali.

“Adasta è impegnata a sostenere i publisher indipendenti nell’adozione degli standard del settore per consentire loro di massimizzare addressability e ricavi e di prosperare nell’era post cookie, prevista per l’inizio del prossimo anno. Collaboriamo con ID5 da due anni e lo riteniamo un partner affidabile, nonché un’alternativa valida ai cookie di terze parti”.

Simone Chizzali, CEO di Adasta

Per scoprire in che modo la soluzione ID di ID5 può favorire la tua attività e aumentare il valore del tuo inventory, contattaci al seguente indirizzo email: contact@id5.io

Questo sito è stato registrato su wpml.org come sito in fase di sviluppo.